domenica 29 settembre 2013

Monte Rosa 3D...un massiccio complicato

Sono alle prese, ormai da settimane, con il massiccio del Monte Rosa in 3D. Un gruppo di cime, tutte sopra quota 4000 mt., enorme... oltre 17 Km. di lunghezza e 10 di larghezza.
Ho provato varie soluzioni di varie difficoltà e risoluzione e alla fine ho dovuto optare per un blocco unico in 3D.
Le difficoltà maggiori sono state il posizionamento in FSX, con un unico blocco ho un po' risolto questo problema, limitando però un po'la risoluzione (cioè il numero di poligoni) del 3D, era l'unica via possibile.
La versione planare, che ho realizzato qualche anno fa (2008), rimane ancora valida. Avevo usato una definizione elevata e già a quell'epoca avevo usato un sistema di applicazione texture-fotografiche.
Allora, perchè la versione 3D?
Il 3D offre indubbiamente dei vantaggi notevoli in termini di nitidezza e messa a fuoco, ma di contro presenta problemi di compatibilità con lo scenario di base non sempre risolvibili.
Lo scenario planare fotografico, soffre dei difetti di FSX (messa a fuoco in prevalenza) e sulle pareti verticali la qualità decade inesorabilmente, da rendere lo sceanrio "inguardabile".
Quindi, anche se in questo caso il vantaggio è minimo...il M.Rosa infatti ha poche pareti verticali ma enormi ed estesi ghiacciai...ho preferito costruire una versione 3D, anche per continuare una mia esperienza e sperimentazione.
Ecco la comparazione tra i 2 tipi di scenari...a voi il giudizio. La prime 2 immagini paragonano le 2 versioni (in alto troverete sempre la versione planare del 2008) della parete EST da Macugnaga, la prima nelle ore del mattino e la seconda pomeriggio inoltrato.
Questo per spiegare la differenza tra i 2 tipi di costruzione. Lo scenario planare fotorealistico si avvale delle foto già con le ombre, mentre in quello 3D le texture sono senza ombre. Sarà FSX ad aggiungerle come nel reale in base all'orario.

Le successive immagini comparano altre zone panormaiche del Monte Rosa, in ordine da destra a sinistra: la zona della P.Gnifetti vista da Alagna, le cime più alte (Noedend, Dufour...) viste da Ovest, la parete Nord del Lyskamm e per ultima una vista dal versante italiano.

Una prima impressione generale direi che vanno bene entrambi, la versione 3D sembra un po' più "piatta" (poche ombre) ma in pieno sole, io ci sono stato su quelle cime, la versione 3D è più realistica.
Come detto la versione 3D per me è sempre un'esperimento, ho dovuto ridurre la risoluzione per poter ottenere un gruppo unico e quindi facilitarne il posizionamento, che in FSX si deve per forza eseguire manualmente.
Comunque è ancora in lavorazione.

giovedì 12 settembre 2013

Val d'Aosta HD parte seconda

Prima di tutto un avviso che riguarda lo scenario del M.Bianco 3D. Ho dovuto dividere il Download in più parti per esigenze del Server.
Ho usato i files compressi RAR e questo può aver creato qualche problema di scompattazione. Consiglio di usare scompattatori dedicati specificatamente ai files RAR.
Quindi non si tratta di files "corrotti" originariamente, ma solo dello scompattatore utilizzato non idoneo per questo tipo di compressione.

Ho iniziato a lavorare alla seconda parte della Val d'Aosta in HD. In quest'area sono compresi il Cervino e il massiccio del M.Rosa che ovviamente saranno costruiti in 3D.
Esiste una versione del Cervino 3D (pay) fatta da me lo scorso anno per la RealEarthX. Lo scenario del Cervino 3D free sarà un po' modificato e unica vera differenza, non avrà i rifugi della versione pay.
Il M.Rosa sarà totalmente ricostruito in 3D in un unico blocco, diversamente dal M.Bianco che invece è stato costruito in più parti separate.
Tutta l'area sarà coperta da Autogen abitativo e boschivo.
Ci sarà anche una buona parte di Svizzera a Nord del Cervino e M.Rosa. In quella zona ci sono molte cime di 4000 mt. che valgono la pena di rapppresentare.
Ecco l'area di lavoro della seconda parte dello scenario Val d'Aosta HD (mappa da Google):

Tempi di attuazione: penso entro fine ottobre di poterlo pubblicare.... intanto godetevi il M.Bianco 3D e una buona parte della regione in HD, che potete richiedermi direttamete per via email (come per le Dolomiti 3D).

domenica 8 settembre 2013

Download del M.Bianco 3D + Val d'Aosta (prima parte) ATTIVO

Da ieri è attiva la possibilità del download del mio utlimo scenario: il M.Bianco 3D + la prima parte della Val d'Aosta.
L'idea originale, condivisa anche dall'amministratore del forum "aviazione simulata e reale" era quella di distribuire lo scenario solo ai membri del forum, anche per evitare il fastidioso fenomeno dello sciacallaggio, cioè di quegli utenti che si registrano al forum solo per scaricare e poi sparire.
Per evitare questo, sono state messe delle semplici regole e un minimo di interventi (una decina di post) anche per stimolare una partecipazione attiva. Sono perfettamente d'accordo con questa linea, anche per avere più riscontri, domande, suggerimenti da parte di coloro che usano, meglio dire... volano sui miei scenari. Mi sembra anche un minimo segno di apprezzamento...visto che è tutto Free.

Comunque, visto che ho ricevuto un po' di lamentele a questo proposito, mantengo la possibilità di ricevere lo scenario via email (come per i precedenti).
Quindi, chi desidera lo scenario del M.Bianco 3D, può scrivermi direttamente per ricevere il LINK per il Download.

Allo stesso modo vi aspetto sul forum "aviazionesimulataereale" per uno scambio di impressioni e anche suggerimenti, magari una collaborazione attiva.

giovedì 5 settembre 2013

M.Bianco 3D+Vald'Aosta (1) - Download da sabato 7/9

Da sabato prossimo sarà disponibile il Download dello scenario M.Bianco 3D + prima parte della Val d'Aosta.
Troverete tutti i link sul forum http://aviazionesimulataereale.forumfree.it/ Per poter accedere al Download occorre registrarsi e presentarsi al forum. Per evitare il fenomeno dello "sciacallaggio" (phenomenon profiteering) per avere diritto al download si richiede una minima partecipazione al forum. Ritengo comunque interessante partecipare con qualche piccola discussione e magari postare qualche bella immagine.

Lo scenario è di tipo misto, parecchie cime del gruppo del M.Bianco sono state ricostruite in 3D, altre cime minori sono sempre di tipo planare.
E' stato inserito l'autogen completo di tutta la zona interessata, sia abitativo che boschivo.
Consiglio, per una miglior messa a fuoco delle texture, modificare nel file fsx.cfg il LOD_RADIUS=9.50000000 e il TEXTURE_MAX_LOAD=2048

Ecco la mappa dello scenario con il suggerimento di qualche itinerario per voli VFR.

La classica immagine dall'Italia zona Courmayuer.

Dal confine francese, nei pressi di Megève
Dal confine Svizzero
Mi raccomando , partecipate al forum, ci sono anche tante novità ed eventi.